Logo per la stampa
Vai al portale della Provincia Autonoma di Trento
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande  
 
Scrivici   

Provincia Autonoma di Trento - Industria

 
 
 
 
 
 
 Home  Industria » Aree produttive » Convenzioni ai sensi dell'art. 25 L.P. 6/99

Convenzioni ai sensi dell'art. 25 L.P. 6/99

 

La Provincia e Trentino Sviluppo acquisiscono e apprestano, o eventualmente apprestano, aree e strutture per attività economiche, in armonia con gli strumenti urbanistici in vigore.
Le aree produttive possono essere anche di proprietà di soggetti privati.
La procedura standard prevede che la Provincia espropri tutti i terreni interessati dall'intervento di urbanizzazione, per poi cedere alle aziende istanti i lotto apprestati.
Tuttavia da qualche anno è stata introdotta una modifica di legge che consente al Servizio industria, artigianato, commercio e cooperazione (e a Trentino Sviluppo), in casi particolari, di non espropriare i soggetti produttivi che siano entrati in piena proprietà dei lotti individuati dallo strumenti urbanistico, realizzando comunque le opere a supporto dell'area. Perché ciò avvenga è necessario che tutta l'area interessata sia acquisita dalle ditte interessate all'insediamento, e che i lotti siano perfettamente suddivisi fra i soggetti interessati. Tutti devono altresì essere intenzionati a sottoscrivere un contratto con la Provincia.
In questo caso, infatti, gli interventi di apprestamento sono sempre preceduti dalla stipula di una convenzione con i soggetti economici, che fissa gli obblighi per l'impresa insediata, ai sensi di legge.

Si possono contrarre due tipi di convenzioni:

  1. Convenzioni ai sensi dell'art. 25, comma 1 ter.
    La Giunta provinciale individua con propria deliberazione le iniziative che devono essere realizzate con le modalità di cui al presente articolo.
    Vengono acquisite le aree necessarie alla realizzazione della viabilità interna all'area produttiva; per l'avvio della procedura espropriativa devono essere sottoscritte le convenzioni con tutti i proprietari dei fondi al cui servizio si pongono le opere di viabilità.
    La convenzione prevede l'assunzione da parte dei proprietari dei lotti, di obblighi contrattuali tra i quali quelli di cui agli articoli 29 e 32; nei casi di inadempimento degli obblighi prescritti, si applicano le sanzioni stabilite dalla deliberazione della Giunta provinciale che approva lo schema tipo di convenzione.
    Una volta realizzata la viabilità interna, la stessa è trasferita in capo ai comuni ai sensi dell'articolo 28 della Legge provinciale n. 6 del 1999.
  2. Convenzioni ai sensi dell'art. 25, comma 1 bis.
    La Provincia può apprestare anche aree di proprietà di soggetti privati; per tale intervento deve essere presentata richiesta da parte dell'impresa interessata che esprimerà il suo assenso in ordine al progetto di apprestamento. L'apprestamento può essere parzialmente realizzato anche dai proprietari.
    La convenzione prevede il rimborso alla Provincia delle spese sostenute per l'urbanizzazione.
    Il rimborso alla Provincia potrà essere ridotto nella misura prevista dal punto 4.2.3, comma 1) lett. b); su tali interventi non sono concedibili le agevolazioni sugli investimenti previste ordinariamente dalla Legge.

Documentazione convenzione art. 25 comma 1 ter

Delibera G.P. n. 1177 del 9 giugno 2006: approvazione dello "schema tipo" convenzione art. 25, comma 1 ter

 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy